Che cosa ha fatto un insegnante a uno studente oa te che ti ha indignato?

Questo non è successo a me, ma è stato dannatamente buono. È successo a mio fratello maggiore quando era al 9 ° livello.

Aveva un insegnante di chimica che sembrava sempre severo, ma era il peggior insegnante. Ora, la storia è la seguente:

Insegnava il concetto di talpa in classe e Atul Bhaiya (mio fratello maggiore) sentiva che la classe era noiosa. E si appisolò. Fu improvvisamente svegliato dai suoi amici e signore lo fece alzare e lo prese in giro davanti alla classe. Ora, era arrabbiato. C’era anche la sua cotta e anche lei rideva! Ora, voleva riconquistare il suo rispetto!

Dopo tutto questo, l’insegnante è tornato al concetto di talpa e ha detto alla classe che il volume è direttamente proporzionale alla temperatura come PV = nRT (l’equazione del gas ideale). Ora, ha dato un tipico esempio che ogni volta che il cilindro di cottura si esaurisce, scaldalo e ci sarà un po ‘di volume che si riprenderà e potrai cuocere di nuovo per un breve periodo. Bhaiya vide l’opportunità e chiese: “Signore, se il gas è vuoto, come lo riscalderò?!”. E quello è stato!

* Silenzio sul volto dell’insegnante *

Tutta la classe scoppiò a ridere! E il suo orgoglio è stato ripristinato.

Il resto è storia .

C’era una volta, che non è ora, ho lavorato in una scuola non così elegante. Il mio collega della porta accanto era un insegnante nuovo di zecca con cui avevo stretto amicizia. Sembrava che andassimo d’accordo e condividessimo molte delle stesse filosofie di insegnamento. Di tanto in tanto mi facevo capolino e controllavo come stava, soprattutto se avevo la sensazione che avesse bisogno di aiuto.

Un giorno ho sbirciato per salutare e vedere come stavano andando le cose. Invece di avere un gruppo di studenti seduti attorno al suo tavolo per le lezioni di piccoli gruppi, aveva dietro di sé diversi bambini che giocavano con i suoi capelli.

Giocando con i suoi capelli ?!

Oh, non vuoi dire che stavano imparando i suoni delle lettere, Tracy?

No, stavano giocando con i suoi capelli.

O forse stavano studiando numeri e contando?

No, stavano giocando con i suoi capelli.

Dita intrecciate a trecce. Pettinatura. Twisting. Intrecciare.

Per aggiungere la beffa al danno, molti degli studenti che hanno preso parte a questo pseudo-cosmetologia spreco di tempo perfettamente istruito finiscono per essere trattenuti e devono completare di nuovo l’asilo.

Prendo sul serio il mio lavoro. Ho sempre desiderato fare l’insegnante. È abbastanza irrispettoso che gli estranei sminuiscano la professione, ma un insegnante stesso usa i bambini per e ignorare i loro bisogni accademici?

Inaccettabile. Disgustoso. Oltraggioso.

Questo è successo al mio amico e tutta la mia classe è diventata furiosa. Il mio insegnante insegnava e ha iniziato a fare battute. La classe ha iniziato a scherzare con lui e non gli dispiaceva affatto. Di solito il suo metodo è l’insegnamento, il coinvolgimento della classe e la copia. Quando scrive le note, a nessuno (a meno che non vieni scoperto) è autorizzato a scrivere le note. Si voltò e una ragazza stava scrivendo. Andò da lei e le spezzò la matita a metà. Il mio amico ha detto “guarda che ha lottato” a bassa voce a qualcun altro e si è infuriato.

Ora la mia amica è una persona a cui non piace la classe (è solo pigra ma è intelligente) ed è snarky e gioca con le sue parole intorno agli insegnanti. È una piantagrane e ribelle, ma non in modo negativo. È iper ma conosce i suoi limiti. Lei e la mia insegnante avevano un malinteso e quello che è successo è che lui aveva chiamato suo padre. Di solito non andava molto bene, ma dopo la telefonata ha iniziato a studiare. Ha ottenuto buoni voti e ha smesso di fare rumori e ha partecipato. Ma ha preso la telefonata di suo padre come un vantaggio per fare quello che gli piace.

Si arrabbiò con lei per averlo appena detto, prese il suo raccoglitore e lo gettò nella spazzatura, la chiamò stupida e sgarbata (anche se si scusò per il solo fatto di aver lottato con qualcun altro a bassa voce), si ruppe la penna e disse lei ad andarsene. Ha detto che lo è e non potrebbe facilmente alzarsi e ha preso il suo tempo poiché aveva bisogno delle stampelle. Ma aspetta, le prese le stampelle e le gettò fuori lungo il corridoio e le disse di andare a prenderlo e stare fuori. Non può camminare senza le stampelle dalla settimana prima di ferirsi una gamba. Tutti furono indignati quando le lanciò le stampelle. Per aver detto quella frase non solo ha rotto le sue provviste, ha gettato la sua roba nella spazzatura, l’ha chiamata, ma l’ha fatta alzare in piedi e uscire dall’aula senza stampelle e prenderli, e perdere una lezione importante perché si è arrabbiato.

Ora quello che tutti hanno detto più tardi quando la lezione è finita è che non avrebbe fatto loro nulla se l’avessero detto. L’ha fatto solo per lei. Non gli importava e non gli sarebbe importato se qualcun altro avesse fatto la stessa cosa ma le fosse importato. Quindi sì, è qualcosa che ha fatto un insegnante che mi ha fatto incazzare

Beh, prima non sono mai stato oltraggiato, ma mi sono sentito irrispettoso e condannato. Non è stato solo un insegnante, ma un certo numero di insegnanti della scuola elementare, che si sono rifiutati di rispondere alle domande che ho posto. Semmai erano quelli che erano indignati perché le loro risposte erano in genere: “Basta attenersi al curriculum o alla lezione a portata di mano”. Eppure era sempre rilevante per l’argomento, di solito al di sopra del livello scolastico che stavano insegnando.

Quando ci ho pensato dopo, me ne sono semplicemente reso conto. Quali sono davvero i requisiti per insegnare una classe di grado 3? Beh, non molto più di un’istruzione di grado 4 se ci pensate. Altrimenti, se non avessero una formazione superiore o una base di conoscenza diversa da scapoli di base o master in un campo educativo specifico allo scopo di essere un educatore, e quindi richiedere una licenza per insegnare e avere detto titolo come parte del requisiti per ottenere detta licenza, certamente non devono essere un esperto né un genio. Devono solo passare una lezione al college e prendere un pezzo di carta.

Non che ci sia qualcosa di sbagliato in questo, è abbastanza nobile, ma non sono titoli di dottorato, non anni accademici a lungo termine di studio e ricerca specializzati da specializzarsi nella scienza, nella struttura sociale storica e nella filosofia di un determinato campo. È solo per qualificarsi per essere in grado di istruire da un libro di testo designato.

Quindi la differenza tra un bravo insegnante e un cattivo insegnante è che un buon insegnante è disposto ad ascoltare i loro studenti piuttosto che dettarli, il che ovviamente li rende un cattivo insegnante che lo sta facendo solo per una busta paga e poi si lamenta che non è abbastanza.

Saluti

Questo era tutto in quinta elementare, avevo un insegnante il cui nome suonava come una pasta. C’erano tre bambini nella classe che odiava con tutte le sue forze: questo includeva me e un bambino di nome Devin.

Quindi, un giorno, stavamo solo imparando alcune cose sulla Guerra Rivoluzionaria o qualcosa del genere, e io e Devin ci stiamo cacciando dietro. I nostri tavoli erano paralleli tra loro e ci sedevamo entrambi alle estremità in fondo alla classe. Mi ha detto di passare il mio temperamatite e così invece di lanciarlo a lui lo butto nelle barre di metallo della sua sedia, soffiando trucioli ovunque.

La mia insegnante, la signora Pasta, ne era stanca e venne da noi interrompendo bruscamente la sua lezione. Mi chiede perché diavolo ho pensato che fosse una buona idea buttargli il mio temperamatite. Le dissi che ero un buon amico e ne aveva bisogno per continuare la lezione. Poi il mio insegnante mi ha detto “Se ti dicesse di saltare da un ponte, lo faresti?” E l’intera classe ridacchia e aspetta la mia risposta, e io ho solo 8 anni, quindi non so cosa fare .

Poi la guardo e dico “Dipende da quello che sta in fondo” e tutti hanno iniziato a ridere. Quindi l’insegnante ha mandato me e lui fuori e siamo entrati dovevamo raccogliere tutti i trucioli dal tappeto. Mi sono davvero arrabbiato con lei, ma sono stato anche molto contento di averlo detto senza che i miei genitori fossero stati chiamati.

DOMANDA: Che cosa ha fatto un insegnante a uno studente oa te che ti ha indignato?

Non molto indignato, ma più disgustato.

Il nostro insegnante di terza elementare (consigliere di classe) aveva queste piante ornamentali note come crotoni. La nostra classe era al 2 ° piano e aveva una finestra dove si poteva vedere il tetto dell’edificio adiacente. La nostra insegnante ha allineato tutti i suoi crotoni, tra le altre piante ornamentali, vicino alla finestra (che aveva un piccolo foro percorribile) e più lontano sul tetto dell’edificio adiacente.

Le piante in cima al tetto dell’edificio adiacente erano più difficili da irrigare. Dato che ero uno dei ragazzi più corti e più piccoli della nostra classe in quel momento (ero sempre nei primi tre quando a tutti noi ragazzi veniva chiesto di sistemarci per altezza), potevo inserirmi in quel buco passabile nella finestra della nostra classe. La nostra insegnante mi chiedeva regolarmente di “annaffiare” le piante ornamentali sul tetto usando non l’acqua ma la sua stessa urina, che raccoglieva mentre faceva pipì dietro la porta della nostra classe sul suo arrugginito bidone di latte di Nido da un chilo! Momenti divertenti!

Avevo uno studente, a cui non piaceva essere toccato. L’insegnante ha avuto un atteggiamento molto informale nei confronti degli studenti e non ha mai prestato molta attenzione a ciò che i bambini sentono e al modo di rispettarli.

Nonostante io abbia consigliato a lei e al bambino di dire che non gli piace essere toccato, lei è andata avanti e gli ha tirato le guance abbastanza violentemente, ha provato ad abbracciarlo anche quando lui stava cercando di tenerla fuori dalla sua presa.

Ho dovuto occuparmene con veemenza con le autorità poiché il bambino si è sentito maltrattato e ha detto che aveva troppa paura di venire a scuola.

Sì, quando ero alle medie, tutti mi prendevano in giro e ridevano del suono nasale della mia voce, quindi era molto sconvolgente che dovevamo leggere la commedia “Rudolph la renna dal naso rosso” e nonostante le mie obiezioni, l’insegnante mi fece leggere la parte di Rudolph, che aveva un tono nasale simile alla sua voce. È stato molto umiliante.